Ambulatori Medico Chirurgici

Otorinolaringoiatria

Disturbi della gola

- Disturbi della Voce
- Noduli Cordali
- Polipi Cordali
- Tonsillite, Faringite, Laringite
- Abbassamento della Voce

Disturbi del Naso

- Rinite Allergica e Stagionale
- Deviazione del Setto
- Russamento
- Apnee notturne
- Poliposi Nasale
- Sinusite

Disturbi dell'orecchio

- Otite
- Acufeni
- Problemi di Udito e Sordità
- Vertigini Posizionali
- Disturbi dell'Equilibrio
- Labirintite

 Si esegue:

- Audiometria
- Impedenziometria
- Rinomanometria attiva anteriore
- Citologia nasale + prick test
- Esame vestibolare + videonistagmografia computerizzata
- Video endoscopia rino-farino-laringea
- Video otoscopia con ottiche rigide
- Insufflazione endotimpaniche e terapie termali varie (inalazioni e aerosol) per le patologie otorinolaringoiatriche)


Informazioni

Si riceve per appuntamento presso MEDICINA MODERNA srl in via Brindisi 148 a Mesagne (BR). Per informazioni e prenotazioni telefonare al numero 0831.77.39.74

Medici

Specialità: Specialista in Otorinolaringoiatria

Dott. CASAMASSIMA Sabino

Specialista in Otorinolaringoiatria, svolge la sua attività professionale presso i suoi studi medici di Ceglie Messapica (BR) e Ostuni (BR) con forte passione ed interesse per questo ramo della Medicina fin dagli studi universitari.

Maggiori informazioni sul sito www.casamassimadrsabino.com

 


Specialità: Otorinolaringoiatria, Audiologia

Dott. ROBERTO Michele

ROBERTO Michele

Il professor Michele Roberto, specializzato in chirurgia ORL (otorinolaringoiatrica), patologia cervico-facciale e chirurgia plastica, è docente presso l’Università degli Studi di Bari.

Dopo essersi laureato in medicina e chirurgia con il massimo dei voti, è stato insignito del premio”Lepetit” per la migliore dissertazione di laurea. Dal 1998 è Direttore dell’Unità Operativa Otorino del Policlinico di Bari.
Da circa 15 anni è attivo nell’ambito della chirurgia della calvizie avvalendosi in particolar modo delle tecniche di autotrapianto con mini e micro-graft. Così, ha preso parte alla fondazione della Società Italiana di Cura e Chirurgia della Calvizie, di cui è stato Presidente tra il 2006 e il 2007.

Il professor Michele Roberto è stato inoltre Direttore del Corso Internazionale di Anatomia Dissertiva per la chirurgia della calvizie tra il 2010 e il 2011.
Ha pubblicato circa 80 ricerche su riviste italiane e straniere. Recentemente ha dato alle stampe l’Atlante di Chirurgia Dissertiva del Trapianto di Capelli, prima opera italiana al riguardo, che affronta sia il tema della patologia che della chirurgia dei capelli.
È membro dell’Italian ORL Association of Facial Plastic Surgery e della European Academy of Facial Surgery.
Esercita a Bari, dove collabora con un gruppo di esperti, dalla comprovata esperienza nell’ambito della chirurgia estetica.


Specialità: Otorinolaringoiatria

Dott. RUSSO Paolo

RUSSO Paolo

Il dottor Paolo Russo si è specializzato in Otorinolaringoiatria presso l’Università degli Studi di Siena, seguendo un percorso formativo sulle patologie e sulla chirurgia del naso e dei seni paranasali, orientando inoltre il suo interesse verso la chirurgia del collo e della laringe, in particolare.

Attualmente è Dirigente Medico presso l’U.O.C. di Otorinolaringoiatria dell’Ospedale Civile di Vittorio Veneto (TV) “Centro di Riferimento Nazionale e Regionale per lo studio diagnosi e cura del cancro della laringe”, sviluppando competenze in ambito clinico e chirurgico. Il Reparto negli anni ha consolidato la sua posizione come eccellenza in ambito regionale e nazionale non solo per l’organizzazione di Master formativi specialistici, ma anche per i risultati in campo oncologico raggiunti a livello nazionale.

Nel reparto in cui opera vengono eseguiti interventi per la Conservazione della voce, Laringectomia ricostruttiva, Laserchirurgia e Chirurgia Robotica.

AI paziente laringectomizzato viene impiantata una protesi fonatoria tracheoesofagea, che permetterà di riacquistare la voce nonostante l’importante menomazione.

Tutti i pazienti vengono seguiti per tutto il percorso riabilitativo deglutitorio e fonatorio.
Ai sopracitati interventi, Egli effettua inoltre tutti gli interventi in ambito orl: tiroidecotmia totale o parziale, parotidectomia, chirurgia delle ghiandole salivari, chirurgia delle tumefazioni del collo (cisti mediane, cisti laterali, linfoadenopatie), settoplastica, tonsillectomia, adenoidectomia, lesioni cutanee del volto maligne e benigne.


Istruzioni Ritiro Referti on line

1) Inserire negli spazi predisposti il codice utente e il proprio codice fiscale.

2) Fare click sul bottone [Scarica] e consentire il download del file.

3) Il file ricevuto è in formato ZIP aprirlo nei modi convenzionali e immettere la password di referto (rispettando le lettere minuscole e maiuscole) per leggerne il contenuto in formato PDF.

Il servizio di ritiro dei Referti di Laboratorio è disponibile per gli utenti che al momento della richiesta hanno esplicitamente autorizzato di avvalersi di questa modalità.
Potete eseguire il ritiro elettronico del vostro referto se siete in possesso del foglio con le credenziali rilasciato al momento dell’accettazione ovvero presentazione della ricetta. Dopo 30 giorni dalla data di emissione non sarà più possibile il ritiro elettronico e bisognerà ritirare il referto presso il laboratorio.


Get Adobe Reader


Esenzioni dal Ticket

Dal 2 maggio 2011 sono cambiate le modalità per ottenere l'esenzione, per condizione economica, dal pagamento della quota di partecipazione alla spesa sanitaria (ticket), per le prestazioni specialistiche ambulatoriali.
Non cambiano i criteri che danno diritto all'esenzione, cambia solo il metodo con il quale si certificano le esenzioni per reddito: gli attestati di esenzione per condizioni economiche con codice E01, E02, E03 ed E04 non sono più validi a far data dal 30 aprile 2011.

Dal 2 maggio 2011 i medici di famiglia (medici di medicina generale e pediatri di libera scelta) indicano la condizione di esenzione per reddito sulle ricette, rilevandola da uno specifico elenco fornito dal Sistema nazionale "Tessera Sanitaria".

Gli assistiti che godono di tali esenzioni dovranno verificare presso il proprio medico di famiglia, o presso il Distretto Sanitario di appartenenza, la presenza del proprio nominativo in tale elenco.

Gli assistiti che non risultano inseriti in tali elenchi, ma che ritengono di possedere i requisiti per avere i benefici previsti per i codici E01- E02 - E03 ed E04, dovranno recarsi presso gli uffici distrettuali dell'ASL di appartenenza per rendere un'autocertificazione e ottenere l'attestato di esenzione.

Ogni anno, entro il 31 marzo, il Sistema nazionale "Tessera Sanitaria" renderà disponibile ai medici l'elenco degli esenti per condizione economica. Pertanto, dal 1° Aprile di ogni anno i cittadini che non saranno presenti nel nuovo elenco e che riterranno di avere i requisiti per il diritto all'esenzione ticket di cui ai codici E01, E02, E03, E04, dovranno recarsi presso gli uffici distrettuali della propria ASL.

COSA DOVRÀ FARE L'ASSISTITO ESENTE CON CODICE E01, E02, E03, E04?
Gli assistiti con codici di esenzione E01, E03, E04, ove ancora in possesso delle condizioni che ne danno diritto, sono automaticamente inseriti negli elenchi forniti dal Sistema nazionale "Tessera Sanitaria", poiché questo sistema considera i dati dell'anagrafe tributaria e dell'INPS.
Gli assistiti con codice di esenzione E02, se ancora in possesso delle condizioni che ne danno diritto, devono rendere un'autocertificazione presso gli uffici distrettuali dell'ASL di appartenenza, per poter essere inseriti negli elenchi degli esenti ed ottenere l'attestato di esenzione.
All'atto della prescrizione da parte del medico di famiglia, l'assistito (o altri che per esso ne abbia titolo, ad esempio il genitore per il minore) richiede l'indicazione sulla ricetta del codice di esenzione per condizione economica: il medico prescrittore, verificata la presenza del nominativo dell'assistito nell'elenco fornito dal Sistema nazionale "Tessera Sanitaria", riporta il codice di esenzione sulla ricetta. Se il nominativo dell'assistito non è presente nell'elenco, il medico non può indicare alcun codice di esenzione sulla ricetta: pertanto, barra la casella N (nessuna esenzione) ed invita l'assistito a recarsi presso gli sportelli distrettuali dell'ASL di competenza per rendere l'eventuale autocertificazione ed ottenere l'attestato di esenzione.

Si ricorda che l'autocertificazione dovrà essere resa dall'interessato (o da chi per esso ne ha titolo) munito di valido documento d'identità e della Tessera Sanitaria.

Per maggiori informazioni clicca qui e qui su www.sanita.puglia.it